AIUTO !! LIBERATEMI DA PISACANE E DA TUTTI GLI ALTRI ! !

genova-722188.jpg 
In barba ai tanti seriosi autoproclamatisi professionisti del “duosicilianismo legittimista” certificato ISO 2001, la brigantessa Conni Castellano, nel ricordo dei moti della sua Genova, ben tramandati nei versi
” Alle grida strazianti e dolentistemmagenova.jpg
di una folla che pan domandava,
il feroce monarchico Bava
gli affamati col piombo sfamò.
Furon mille i caduti innocenti
sotto al fuoco degli armati caini
e al furor dei soldati assassini
“morte ai vili!” la plebe gridò.
Deh non rider sabauda marmaglia
se il fucile ha domato i ribelli,
se i fratelli hanno ucciso i fratelli,
sul tuo capo quel sangue cadrà!
La panciuta caterva dei ladri,
dopo avervi ogni bene usurpato,
la lor sete ha di sangue saziato
in quel giorno nefasto e feral
Su piangete mestissime madri
quando oscura discende la sera
per i figli gettati in galera,
per gli uccisi dal piombo fatal. “
chiede riguardo per la sua (e nostra) intelligenza.
Francesco Laricchia

Bum..  bum  ..bum .. Si odono sempre più forti  i tamburi di guerra che da qui al 2011 dovranno convincere” l’itagliano di tutti i tipi, forme  e misure” che questa oscena unità è stata invece una cosa favolosa  e così oggi mi sono imbattuta in un tamburino enigmistico che sotto le innocenti vesti di un 23 orizzontale  mi comandava  perentorio di riempire 8 lettere col nome di  “L’ eroe che sbarcò right_immersioni_map_ponza.jpga Sapri “ Vuoi vedere ,dico io,che si tratta di quel signor Pisacane, che nel 1857 sbarcò sull’isola di Ponza  con uno stratagemma, la prese  e liberò dalle carceri  800 detenuti per reati comuni ,che ebbri di libertà  sciamarono sull’isola facendo i diavoli, bruciando ,saccheggiando e violentando praticamente tutte le donne ?  Ebbene sì, era proprio lui, che almeno però ebbe la decenza di suicidarsi quando capì di aver fallito e che era stato mandato al macello dal Mazzini di turno .E che dire della portaerei “Cavour”, pronta pronta per la grande occasione dell’unità,intitolata al “Grande tessitore “ ? Forse è un lapsus e volevano chiamarla “ il grande speculatore e affamatore” in ricordo  dei torinesi affamati che nel 1853 assaltarono la  sua casa (il nostro grande,modestamente, faceva incetta di grano per arricchirsi ) chiedendo il pane e furono falcidiati dall’esercito mandato da Cavour a sedare la sommossa .Ma i tamburini tacciono su queste cose. In compenso ,uno dei  nostri (nel senso che è itagliano anche lui)  tamburi maggiori ,massì proprio lui ,Vittorio Sgarbi, quando si slancia nella difesa di Garibaldi forse dimentica o forse non sa  (male male, per un  sindaco siciliano  doc anche se acquisito da poco) che   mentre il  Peppino Garibaldi entrava trionfalmente a cavallo nella cattedrale di Palermo,i suoi garibaldini irruppero nel convento del Santissimo Salvatore, davanti alla cattedrale e violentarono le suore . Chissà che  qualche tamburino non pensi come il generale La Marmora   dopo il sacco di Genova che “i  soldati erano bei giovani e in quelle violenze le donne aveano pure provato un piacere! “ ma non mi interessa , non voglio saperlo ,vorrei solo che qualcuno mi liberasse da tutti i pisacani ,passati ,presenti e magari perché no ,anche futuri .

Connie Castellano  Genova

AIUTO !! LIBERATEMI DA PISACANE E DA TUTTI GLI ALTRI ! !ultima modifica: 2009-01-24T10:45:41+01:00da tonyan1
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento